• Patto di stabilità
    Formazione, operatività, aggiornamento

    Dopo il successo dei due videocorsi sul Patto di Stabilità 2012, e a fronte di un quadro normativo in continua evoluzione, abbiamo messo a punto un nuovo strumento per la P.A., una pubblicazione che non solo inquadra la materia, ma è pensata come una risorsa operativa ed è progettata per tenervi informati nel tempo.

    Forme del Patto, enti soggetti, normativa, circolari, applicazione pratica, parametri, obiettivi, calcoli, adempimenti, scadenze, incentivi, sanzioni, scadenziari: tutto sempre online, comodamente consultabile sul vostro monitor.

    Non un semplice ebook

    Non un semplice libro digitale da sfogliare col mouse e in cui magari perdersi, ma un documento interattivo tutto da cliccare, ricco di esempi, formule, link, e di utili strumenti come i calendari del Patto e del recente Decreto Sblocca-crediti (d.l. 35/2013).
    Con un’interfaccia semplice e intuitiva, e un indice che vi permetterà di trovare subito ciò che cercate.
    E soprattutto una pubblicazione “aperta”, in progress, che vi accompagnerà nell’arco dell’anno.

    Una pubblicazione che non invecchia, per essere sempre aggiornati

    La vostra copia della guida è sempre online, noi la teniamo aggiornata: monitoriamo per voi la materia, pubblichiamo una nuova edizione ogni volta che la normativa lo renda necessario, vi inviamo un avviso email guidandovi nella consultazione delle novità.

    Essere aggiornati costa poco:

    Guida al Patto + tutti gli aggiornamenti 2013* = 28 Euro**
    *fino al 31/12/2013 | ** esente iva
    Per aderire compila il modulo pdf.

    L’autore

    Matteo Barbero, dottore di ricerca in diritto pubblico, autore di pubblicazioni su contabilità e finanza locale, è collaboratore fisso del quotidiano Italia Oggi.

    Realizzazione

    Studio Lulalabo' | www.artistitrenta.com

  • Patto di stabilità

    A decorrere dal 1 gennaio 2013 gli Enti sopra i 1.000 abitanti si troveranno ad applicare il patto di stabilità per la prima volta. L’introduzione di questi nuovi vincoli presenterà i primi riflessi già nella redazione del bilancio pluriennale.

    Una rivoluzione contabile e gestionale che, se non affrontata nel modo adeguato, potrebbe portare ad un irrigidimento delle capacità di investimento e di spesa.

    Il corso si sviluppa lungo un percorso formativo finalizzato a far prendere coscienza di quella che è la struttura normativa caratterizzante il patto di stabilità interno e di quale riscontro essa abbia con l’operatività dell’Ente.

    youtubeVideo d'introduzione al corso

    Corso fuori catalogo: vai alla NUOVA Guida pratica al Patto di Stabilità 2013-2016.
  • Patto di stabilità 2012 (parte 2)

    L’obiettivo principale è quello di fornire uno strumento pratico per l'applicazione della normativa. Ponendo sempre un occhio di riguardo su quella che sarà la novità per gli Enti che si troveranno ad affrontare questo nuovo adempimento dal 2013, andremo a sviscerare le varie sfaccettature della normativa.

    Alma, in collaborazione con il Dott. Marco Sigaudo, propone un'analisi accurata degli strumenti informatici messi a disposizione dalla Ragioneria Generale dello Stato, una disamina degli adempimenti amministrativi e della connessa documentazione, una riflessione sul patto regionale e nazionale, un approfondimento su quali azioni debbano essere poste in essere per ovviare a presunzioni di atti elusivi e per operare nella correttezza al fine di soddisfare il patto perseguendo obiettivi di efficacia ed efficienza.

    youtubeVideo d'introduzione al corso

    Corso fuori catalogo: vai alla NUOVA Guida pratica al Patto di Stabilità 2013-2016.